lunedì, Maggio 10, 2021
Home Capelli Ogni Quanto Lavare i Capelli? La Guida Definitiva

Ogni Quanto Lavare i Capelli? La Guida Definitiva

Ogni quanto lavare i capelliLavare i capelli fa parte della nostra routine quotidiana e tenerli ben puliti e curati è fondamentale tanto per la donna quanto per l’uomo.

Molto spesso però ci si chiede ogni quanto lavare i capelli per avere una chioma folta, pulita, luminosa e sana.

Bisogna davvero lavarli tutti i giorni? Oppure un lavaggio quotidiano potrebbe addirittura essere dannoso? Al contrario, lavarli troppo poco li rende troppo unti e spenti o ne ostacola la crescita?

In questo articolo, oltre a darvi preziosi consigli per la cura della vostra chioma, cercheremo di spiegarvi quando e ogni quanto lavare i capelli e quali fattori bisognerebbe considerare quando ci si pone questa domanda.

Lavare i capelli ogni giorno è sbagliato?

Molto spesso si sente dire che non c’è niente di più sbagliato che lavare i capelli giornalmente. In generale, lavarli tutti i giorni non è una pratica molto consigliata in quanto così facendo si eliminano gli oli naturali della cute, fondamentali per mantenere la chioma in salute. Che tu sia un uomo o una donna, dei lavaggi troppo frequenti potrebbero stressare i tuoi capelli, causandone la rottura o la caduta o, addirittura, potrebbero causare un aumento della produzione di sebo nel cuoio capelluto, rendendoli più grassi

Tuttavia, se avete la fortuna di avere i capelli normali, utilizzando i prodotti giusti un lavaggio quotidiano potrebbe non nuocere alla salute della vostra chioma. Ognuno dunque necessita di cure differenti che si traducono in un bisogno di lavaggio più o meno frequente.

Quando si parla di cura dei capelli è sempre tutto molto soggettivo e, spesso, sono i dettagli a fare la differenza: la scelta della spazzola giusta, il metodo di asciugatura giusto, ma soprattutto una routine per il lavaggio adeguata a voi, alle vostre abitudini, alla vostra chioma e al vostro cuoio capelluto. L’ideale sarebbe quindi osservare la vostra chioma e il vostro cuoio capelluto e capire quali siano le loro reali necessità.

asciugacapelli

Fattori fondamentali da considerare

Vi sarà capitato di chiedere ad amici “ogni quanto lavi i capelli?” e di rimanere stupiti alle risposte “una volta a settimana”, “tutti i giorni”, “un giorno sì e uno no” “non uso shampoo” etc…Le opinioni riguardanti la frequenza con la quale bisognerebbe lavarli sono infatti molte e diverse, ma lo sono anche i nostri capelli e le nostre abitudini. Pertanto, non è possibile dare una risposta univoca a questa domanda. La frequenza con la quale bisognerebbe lavare la nostra chioma varia infatti di caso in caso e dipende da molti fattori. Sebbene non sia possibile rispondere in maniera generale alla domanda, i seguenti 5 fattori potrebbero aiutarvi a fare chiarezza in merito:

1. Tipo di capelli

Quanto spesso lavarli dipende dal vostro tipo di capello e dal vostro stile di vita. Per quanto diverse siano le opinioni che circolano al riguardo, lo sono anche le nostre abitudini e le nostre chiome. Ogni tipo è diverso e richiede una frequenza e un tipo di lavaggio ad hoc. Ecco perché per capire esattamente ogni quanto bisognerebbe lavarli è importante analizzare le diverse tipologie:

Normali

Se avete i capelli normali e non soffrite di particolari problemi quali forfora, cuoio capelluto secco o capelli grassi, siete più liberi di decidere quanto spesso volete lavare la vostra chioma. Per voi un lavaggio quotidiano non rappresenterebbe una minaccia fatale purché fatto utilizzando uno shampoo delicato. Tuttavia, lavarli ogni giorno non è sempre necessario, piuttosto il contrario. Facendo una pausa di uno o due giorni tra un lavaggio e un altro, potrete infatti notare dei benefici, poiché il grasso naturale che si crea nel cuoio capelluto, si distribuisce uniformemente sulla chioma, rendendola più sana e lucente. In questo caso, lavarli una o due volte a settimana rappresenta quindi il giusto compromesso.

Sottili e spessi

I capelli sottili si trovano più vicini al cuoio capelluto e quindi entrano in contatto con gli oli naturali prodotti dalle ghiandole sebacee molto più rapidamente. Pertanto, se i capelli spessi trattengono a lungo l’umidità e possono tranquillamente essere lavati ogni 3-4 giorni, quelli più sottili hanno bisogno di lavaggi molto più frequenti, ogni giorno o ogni due giorni. Ciò consente di rimuovere l’accumulo eccessivo di oli che li appesantisce e fornisce loro l’umidità necessaria per una crescita sana.

Ricci

capelli ricciGli indomabili capelli ricci hanno la fortuna di sporcarsi molto meno facilmente. Il contatto troppo frequente con l’acqua rischierebbe di renderli eccessivamente secchi, pertanto sarebbe opportuno non lavarli più di una o due volte a settimana, in base alle proprie abitudini, utilizzando uno shampoo e un balsamo molto idratante.

Secchi, fragili e rovinati

Se i vostri capelli sono particolarmente fragili, secchi o siete inclini alle doppie punte e alla rottura, non dovreste lavarli troppo spesso ma sarebbe più opportuno limitarsi a uno o due lavaggi a settimana se necessario. Lavaggi troppo frequenti rischierebbero infatti di spezzarli o di privarli dei loro oli naturali e, di conseguenza, di renderli ancora più secchi.

Ricordate che una chioma particolarmente delicata necessita di molte attenzioni: districatela molto delicatamente e utilizzate balsami nutrienti per idratarla in profondità.

Grassi o con forfora

Chi ha i capelli grassi o con forfora potrebbe cedere alla tentazione di lavarli ogni giorno. Ma attenzione: paradossalmente, lavandoli troppo spesso si rischia di sporcarli ancora più velocemente. Lavando la vostra chioma giornalmente, massaggiate inevitabilmente il cuoio capelluto. Ciò stimola la produzione di sebo e, di conseguenza, la chioma si sporca più velocemente del normale. Sarebbe quindi consigliato procedere a un lavaggio a giorni alterni utilizzando uno shampoo molto delicato.

2. Lunghezza

Anche la lunghezza gioca un ruolo importante nella frequenza del loro lavaggio. I capelli corti tendono a sporcarsi più velocemente rispetto a una chioma più lunga. Infatti, più corto è il taglio, più velocemente il sebo prodotto dal cuoio capelluto raggiunge le punte. Inoltre, le chiome più corte si sporcano più velocemente perché tendenzialmente tendiamo a toccarle di più o ad usare con più frequenza spray, cere, lacche o gel per tenerle in piega.

3. Colore

Anche il colore gioca un ruolo fondamentale. I capelli tinti o trattati infatti tendono ad essere più secchi e fragili rispetto a quelli naturali in quanto la tinta li rende più porosi. Pertanto occorrerà lavarli con minore frequenza e con prodotti adatti. In questo caso, uno shampoo due volte a settimana sarà sufficiente per tenere la vostra chioma pulita.

Colore capelli

4. Tipo di pelle

La pelle del vostro viso potrebbe fornire informazioni vitali riguardo alla struttura del vostro cuoio capelluto. È molto probabile che chi tende ad avere la pelle grassa o impura avrà anche una produzione di sebo maggiore e dunque i capelli tenderanno al grasso, necessitando di lavaggi più frequenti. Coloro i quali invece hanno la pelle più secca e sensibile avranno un cuoio capelluto più soggetto a irritazioni cutanee e dovrebbero lavare i capelli una o due volte a settimana con prodotti delicati e appositamente studiati.

5. Condizioni ambientali e stili di vita

In estate si suda di più e, di conseguenza, le ghiandole sebacee del cuoio capelluto producono più sebo. Per questo motivo la chioma appare sporca molto più rapidamente. Allo stesso tempo, i capelli sono esposti a radiazioni UV più aggressive, che li rendono secchi, aridi e deboli. In inverno, al contrario, il cuoio capelluto produce meno olio, ed è per questo che la chioma si mantiene di solito pulita più a lungo.

Infine, anche gli stili di vita influiscono sulla frequenza dello shampoo. Se siete persone molto atletiche e praticate regolarmente attività fisica, sentirete sicuramente la necessità di farlo quotidianamente. Il sudore, infatti, tende a sporcare la vostra chioma molto più velocemente, rendendo necessari dei lavaggi quotidiani. In questo caso, vi consigliamo di alternare dei lavaggi completi con shampoo delicato a lavaggi semplicemente con acqua pulita. Ciò vi permetterà di rinfrescare la vostra chioma e al contempo, di proteggere i capelli e la pelle.

Consigli per un lavaggio perfetto

1. Spazzolare sempre prima del lavaggio

Una bella spazzolata prima di entrare in doccia aiuta a rimuovere i residui di eventuali prodotti per lo styling e districa la chioma senza danneggiarla troppo. I capelli bagnati sono infatti particolarmente sensibili e si spezzano rapidamente. Pettinandoli prima di lavarli, potete evitare che si formino troppi nodi sotto la doccia e, quindi, di districarli quando sono bagnati.

capelli-donna2

2. Usare la giusta temperatura dell’acqua

Che il lavaggio sia quotidiano o settimanale, evitate di usare acqua troppo calda. Quest’ultima potrebbe asciugare eccessivamente il cuoio capelluto, rimuovendo il sebo e l’umidità dai capelli e portando alla disidratazione. Ecco perché sarebbe meglio usare acqua tiepida e fare un ultimo e breve risciacquo con acqua fredda per una dose extra di lucentezza.

3. Non eccedere con le quantità di prodotti

Di più non sempre vuol dire meglio. Non eccedete con le quantità di prodotto ma usatene quanto basta: ciò vi permetterà di risparmiare tempo e denaro. Infatti, una noce di prodotto è spesso sufficiente per massaggiare lo shampoo sul cuoio capelluto e sulle radici. Risciacquando, il prodotto si distribuirà poi su tutta la lunghezza dei capelli. Per la cura delle lunghezze potrete invece ricorrere a un buon balsamo.

4. Usare i prodotti giusti

Sembrerà banale, ma alla giusta frequenza di lavaggio occorrerà abbinare i prodotti più adeguati a voi e alle esigenze della vostra chioma. Bisogna conoscere i propri capelli e scegliere i prodotti più adatti in maniera consapevole a loro e non affidarsi semplicemente all’estetica: scegliere uno shampoo per il suo packaging elegante o la sua profumazione deliziosa non sempre è la scelta migliore. Ad esempio, chi ha bisogno di lavaggi frequenti dovrà ricorrere a prodotti estremamente delicati, preferibilmente dal pH neutro o privi di solfati, microplastiche o siliconi, i quali rischierebbero di irritare il cuoio capelluto o di appesantire la chioma.

prodotti cosmetici

Quindi, ogni quanto lavare i capelli?

Come abbiamo visto, non esiste una risposta univoca a questa domanda. Nulla vieta di lavarli quotidianamente nel caso in cui se ne senta la necessità e non sempre farlo nuoce alla salute della vostra chioma. In generale però, sarebbe meglio evitare, poiché il lavaggio troppo frequente stimola la produzione delle ghiandole sebacee e i capelli rischiano di apparire grassi e sporchi più rapidamente. Inoltre, è fondamentale conoscere e capire a fondo le esigenze del proprio cuoio capelluto: se lavate la vostra chioma più spesso di quanto il vostro tipo di capello richieda, rischiate di mettere a dura prova il vostro cuoio capelluto e, di conseguenza, la salute stessa della vostra chioma. Al contrario, lavarli troppo di rado potrebbe causare secchezza, facilitare la comparsa di nodi o la perdita di capelli e ostacolarne quindi la crescita sana.

In conclusione, indifferentemente dal fatto che abbiate i capelli ricci, lisci, spessi, fragili, o normali, possiamo quindi affermare che la regola generale è: lavateli quando necessario, non appena avvertite una sensazione di fastidio o prurito alla cute o se non vi sentite più a vostro agio. Qualora amiate invece lavarli giornalmente, assicuratevi di usare dei prodotti molto delicati e adatti a lavaggi quotidiani in modo tale da non stressare eccessivamente il vostro cuoio capelluto.

Giovanna Costahttps://mirodia.it
Appassionata di cosmesi sin da piccola, tanto da averne fatto il suo percorso non solo di studi, ma anche di vita, a Giovanna Costa dobbiamo nientepopodimeno che l’ideazione di questo blog.

Gli ultimi articoli