lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeCapelliQuanto Costa un Trapianto di Capelli (in Italia e all'Estero)

Quanto Costa un Trapianto di Capelli (in Italia e all’Estero)

trapianto-di-capelli

Perdere i capelli è uno degli incubi ricorrenti di molti uomini.

La buona notizia è che il progresso scientifico ha trovato una soluzione anche per questo.

Il trapianto di capelli è un’opzione molto efficace per ripristinare le ciocche di capelli perse e rinfoltire le aree calve.

Tuttavia, quando si parla di trapianto di capelli sorge una domanda molto importante, ovvero: quanto costa trapiantare i capelli?

Nella guida di oggi vogliamo fare chiarezza su questo argomento, quindi continuate a leggere!

Che cos’è il trapianto dei capelli e perché si esegue

Prima di affrontare la questione del costo del trapianto di capelli monobulbare, o di altre tecniche, è importante sapere in cosa consiste il processo. In questo modo potrete comprenderne appieno le caratteristiche e i prezzi.

Per cominciare, il trapianto di capelli è un metodo di ripopolamento delle aree calve del cuoio capelluto. Questa tecnica chirurgica prevede il trapianto di aree di pelle e bulbi piliferi che si trovano nelle zone del cuoio capelluto più piene di capelli.

È importante notare che, in questo processo, i follicoli vivi vengono prelevati da altre parti del cuoio capelluto della stessa persona che si sottopone al trapianto. Molti credono che i capelli utilizzati per i trapianti di capelli provengano spesso da un donatore o da una fonte sintetica. Come abbiamo appena visto però non è sempre così.

Infatti, sono i capelli che si trovano nella regione occipitale e temporale della testa ad essere utilizzati per il trapianto. Il motivo è che queste aree non sono solitamente soggette a calvizie. Inoltre, i capelli che crescono in questa parte della testa tendono ad essere più robusti rispetto alla parte superiore della testa, resistendo anche in età avanzata.

Per di più, il trapianto di capelli viene eseguito anche per fornire una soluzione alle persone con atrofia del bulbo pilifero, una condizione nota anche come alopecia androgenetica.

Va notato che, in alcuni casi, l’uso di farmaci come la finasteride e il minoxidil può migliorare la situazione. Tuttavia, se questi prodotti non riescono ad aumentare o rigenerare la fibra capillare, sarà necessario ricorrere a procedure chirurgiche permanenti come il trapianto di capelli.

Sebbene possa essere un’ottima soluzione per la rigenerazione e l’infoltimento dei capelli, i risultati non sono sempre definitivi e variano da persona a persona. Per questo motivo, è necessario condurre diversi studi per determinare le cause della calvizie. In questo modo, il medico sarà in grado di consigliarvi al meglio e di fornirvi tutte le indicazioni per ottenere il miglior risultato possibile.

Quali sono le tecniche di impianto di capelli

Le tecniche utilizzate per il trapianto di capelli sono migliorate nel corso degli anni. All’inizio i trapianti venivano eseguiti con tecniche molto grossolane e artificiali.

Tuttavia, mentre si era alla ricerca di risultati più naturali, si è deciso di utilizzare per i microinnesti la parte posteriore del cuoio capelluto dello stesso paziente. In questo caso, gli innesti sono stati applicati alle aree con carenza di capelli per rinfoltire l’area desiderata.

Tali progressi scientifici hanno reso possibile lavorare con parti molto più piccole del cuoio capelluto, che ospitano da uno a quattro bulbi piliferi. Questi, infatti, sono i bulbi piliferi necessari per ripristinare i capelli nelle zone più rade della testa, dando al paziente un aspetto estremamente naturale.

Inoltre, lavorando con parti del cuoio capelluto tanto piccole, si ottiene una maggiore precisione nel posizionamento dell’innesto, che viene applicato in modo tale da crescere in base alla crescita naturale del capello. Al giorno d’oggi questa stessa tecnica viene utilizzata, ad esempio, per migliorare l’aspetto di parti del corpo con cicatrici.

Pertanto, se siete interessati a sottoporvi a questo tipo di intervento e volete sapere quanto costa un trapianto di capelli in Italia, dovete tenere conto che il prezzo varia a seconda della tecnica utilizzata e dell’esperienza del medico.

Esistono infatti diversi tipi di metodi per ottenere i follicoli piliferi da innestare. Nei paragrafi successivi vi spiegheremo come funziona il trapianto di capelli e quali sono le diverse tecniche utilizzate al giorno d’oggi. Speriamo che possiate farvi un’idea più completa in merito e che possiate trovare la risposta a ogni vostra domanda.

Tecnica FUE

La tecnica FUE è una delle tecniche più utilizzate per l’innesto di capelli. L’acronimo FUE sta per “follicular unit extraction”, ovvero, letteralmente, estrazione dell’unità follicolare.  Questa procedura viene eseguita con un microbisturi circolare, con il quale vengono estratti singoli follicoli piliferi vivi. Questi follicoli vengono poi innestati nelle aree della testa da rinfoltire.

Prima di iniziare il trapianto con la tecnica FUE, il paziente viene sottoposto a una visita medica approfondita e viene analizzata la sua cartella clinica. Se lo specialista riconosce che tutte le condizioni necessarie per proseguire con il trattamento sussistono, procederà con la spiegazione in dettaglio del processo e vi darà alcune raccomandazioni da seguire.

Durante l’intervento viene individuata l’area dalla quale prelevare le unità follicolari. Quest’area viene quindi anestetizzata e le unità follicolari vengono estratte una ad una per poi essere innestate nell’area desiderata.

Il vantaggio di questa tecnica è che non lascia segni o cicatrici e il recupero è molto più rapido rispetto ad altre tecniche. Inoltre, è ideale anche per i primi segni di calvizie e può essere eseguita anche su sopracciglia, baffi e barba.

Tecnica FUSS o STRIP (striscia)

Con questa tecnica viene rimossa una striscia di pelle dalla parte posteriore della testa del paziente. In questo modo si ottengono i follicoli che verranno poi inseriti nell’area desiderata. Si noti che, con questo metodo, è necessario ricucire la parte di pelle estratta con dei punti. Tuttavia, il segno o la cicatrice lasciati dall’operazione sono minimi e possono essere facilmente nascosti con i capelli.

In generale, si tratta di una tecnica utilizzata per ottenere il maggior numero possibile di innesti nel minor tempo possibile. Va notato però che tutte le tecniche di microinnesti possono richiedere più di una seduta, a seconda dello stato della calvizie.

Tecnica DHI

La tecnica DHI, nota anche come impianto diretto di capelli, è uno dei metodi utilizzati per ripristinare i capelli persi. Durante la procedura lo specialista utilizza un dispositivo chiamato implanter, uno strumento molto simile a una penna. Con l’aiuto di questo strumento, le unità follicolari vengono estratte e poi innestate nel cuoio capelluto.

impianto-diretto-di-capelli

Quanto dura un trapianto di capelli

Prima di spiegare quanto tempo richiede un trapianto di capelli, è importante sottolineare che si tratta di un vero e proprio intervento chirurgico, e non di un gioco da ragazzi. Pertanto, si consiglia di rivolgersi a un medico specialista che possa analizzare la vostra situazione e fornirvi il trattamento migliore.

Tuttavia, la durata di un trapianto di capelli può variare a seconda del numero di innesti, dell’estensione dell’area da coprire e dello specialista al quale vi rivolgete. In ogni caso, l’intervento viene eseguito in regime ambulatoriale con anestesia locale.

Per quanto riguarda la durata dell’intervento, quando le aree da infoltire sono ampie, l’intervento dura circa 4 ore. Inoltre, di solito viene eseguita una singola seduta e, se sono necessari altri innesti, il trattamento viene ripetuto dopo alcune settimane o mesi. Nel caso di aree più piccole, possono essere sufficienti circa 30 minuti.

Indipendentemente dal fatto che si voglia coprire un’area grande o piccola, è comunque importante notare che un processo accurato darà risultati migliori.

Quali fattori determinano il prezzo di un trapianto di capelli?

Per determinare il costo di un trapianto di capelli, è necessario prendere in considerazione diversi fattori. Tra i principali vi sono le dimensioni dell’area da infoltire, il tipo di tecnica utilizzata per l’innesto e la durata complessiva dell’intervento.

È inoltre importante tenere presente che, dopo il primo intervento, possono essere necessarie altre sedute simili per migliorare il risultato. A causa di ciò, come si può immaginare, potreste trovarvi a fare i conti con dei costi più elevati.

Un altro fattore che influisce direttamente sul costo di un trapianto di capelli è il professionista che lo esegue, la sua esperienza e il suo background. In questo senso, a volte i chirurghi con minore esperienza offrono costi inferiori rispetto a quelli con maggiore esperienza.

Tuttavia, in generale, possiamo stabilire un range tra i 3000 e i 5000 euro. Anche se è possibile trovare prezzi più accessibili, occorre tenere presente che un trattamento di questo tipo richiede il lavoro di un personale qualificato e professionale.

Per questo motivo, è consigliabile non guardare solo al costo del trattamento, ma anche alla qualificazione e alla fama del centro medico e dei suoi professionisti.

costo-di-un-trapianto-di-capelli

Quanto costa un trapianto di capelli in Italia

Esistono molti fattori che possono influenzare il prezzo di un trapianto di capelli. Prima di tutto, il prezzo di un trapianto di capelli varia a seconda dell’area in cui deve essere eseguito. Un altro fattore che può influenzare il suo valore è la clinica in cui viene eseguita la procedura, così come la tecnica utilizzata per il trapianto e l’esperienza del professionista.

Pertanto, vale la pena notare che i medici con un curriculum, una popolarità e un’esperienza più lunga tendono a essere i più raccomandati e, al contempo, i più costosi. Tuttavia, se volete andare sul sicuro e ottenere dei buoni risultati, in questo tipo di intervento chirurgico non è consigliabile lesinare sui costi.

Di seguito sono riportati gli intervalli di prezzo minimi e massimi per i diversi tipi di trapianto di capelli in Italia:

  • Si parte dal trapianto di capelli di base, il cui prezzo si aggira tra i 3.000 e i 5.000 euro.
  • Un trapianto di capelli su zone più ampie ha, invece, un prezzo che si aggira tra i 5.000 e i 7.000 euro.
  • Nel caso di trapianti di capelli in parti della testa o del viso più piccole e circoscritte, come, ad esempio, il trapianto di barba, il costo oscilla tra i 1.000 e i 5.000 euro.
  • Esiste anche il trapianto di sopracciglia, il cui costo oscilla solitamente tra i 1.000 e i 3.000 euro.
  • Infine, il trapianto di peli pubici ha un costo compreso tra i 1.000 e i 3.000 euro.

Differenze di costi tra FUT, FUE ed Ectopico

Se siete interessati a saperne di più sul trapianto di capelli, su dove farlo o sulla tecnica più adatta a voi, potete iniziare facendo una ricerca sui centri di medicina estetica certificati più vicini a voi.

Tuttavia, se volete essere preparati, possiamo dirvi che non c’è molta differenza di costo tra le tecniche FUT e FUE. D’altra parte, il costo del trapianto di capelli ectopico è molto più elevato rispetto ai due precedenti.

Per darvi dei numeri, il trapianto di capelli con la tecnica FUE ha dei costi compresi tra 2000 € e 8000 €. D’altra parte, i prezzi dei trapianti di capelli con il metodo FUT variano da 2000 € a 7000 €. Infine, i prezzi per un trapianto di capelli ectopico può avere un prezzo che va da 4000 e i 10.000 euro.

Gli ultimi articoli