mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeIntegratoriRiso Rosso Fermentato: per Quanto Tempo Assumerlo?

Riso Rosso Fermentato: per Quanto Tempo Assumerlo?

riso-rosso-fermentato-per-quanto-tempo-assumerlo

La medicina tradizionale offre varie alternative ai trattamenti farmacologici, utili per migliorare la nostra salute nel modo più naturale.

Quindi, nella guida di oggi, abbiamo pensato di parlarti di cos’è il riso rosso fermentato, per quanto tempo assumerlo e altri fatti interessanti su questo integratore alimentare.

Speriamo che dopo aver letto le nostre informazioni avrai un’idea più chiara dei suoi benefici, così come quando e come assumerlo per ottenere i migliori risultati possibili.

Cos’è il riso rosso fermentato e a cosa serve?

Il riso rosso fermentato, noto anche come lievito di riso rosso, è un cibo comune nella cultura asiatica. Tuttavia, è meglio conosciuto per le sue proprietà medicinali, quindi si trova spesso sotto forma di compresse.

Il suo caratteristico colore rosso deriva dal lievito Monascus purpureus, un tipo di fungo che viene lasciato crescere in modo controllato sulle colture. La procedura di base per ottenere l’integratore è quella di mettere a bagno e sterilizzare il riso e poi farlo fermentare con il lievito.

Il risultato finale, il riso rosso fermentato, è ricco di una varietà di componenti nutrizionali come ad esempio: monacoline, fitosteroli e GABA (acido gamma-amminobutirrico).

Per questo motivo, la sua assunzione ha diversi benefici per la salute, come quelli menzionati di seguito.

Alleato contro il colesterolo

Il riso rosso fermentato è ricco di monacolina K, che è anche il componente principale della lovastatina (un farmaco per la riduzione del colesterolo).

A questo proposito, studi clinici hanno dimostrato che questo integratore aiuta a inibire la sintesi del colesterolo LDL, comunemente noto come “colesterolo cattivo”, riducendolo fino al 30%. Allo stesso tempo, si è osservato un aumento della produzione di “colesterolo buono” (HDL) e una riduzione del colesterolo totale del 20%.

Inoltre, un altro studio ha mostrato una riduzione di 40 punti di colesterolo nei pazienti che hanno assunto riso rosso fermentato per 12 settimane. Al contrario, coloro che hanno fatto solo alcune modifiche alla loro dieta hanno ottenuto una riduzione di cinque punti nello stesso lasso di tempo.

Se ti stai chiedendo come ottenere gli effetti benefici del riso rosso fermentato e per quanto assumerlo, devi sapere che è importante non dimenticare la giusta dose giornaliera. A questo proposito, l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (EFSA) raccomanda 10 mg di monacolina K al giorno. Dosi più elevate potrebbero comportare il rischio di effetti collaterali.

benefici-del-riso-rosso

Dimagrire

Anche se la raccomandazione principale è quella di prendere le compresse per trattare il colesterolo, se si vuole dimagrire, è consigliabile acquistare il riso rosso integrale. Questo perché non è stato sbramato ed è quindi molto ricco di fibre e aiuta a produrre una grande sensazione di sazietà tra i pasti. Inoltre, ha un basso indice glicemico e di conseguenza non fa aumentare eccessivamente i livelli di zucchero nel sangue. Infine, promuove un lento assorbimento dei grassi, facendone un grande alleato per la perdita di peso.

Altri benefici del riso rosso fermentato

La maggior parte degli studi clinici si sono concentrati sugli effetti del riso rosso fermentato sul colesterolo se assunto per un lungo periodo di tempo. Tuttavia, questo lievito può avere altri benefici per la salute che non sono ancora stati completamente dimostrati. Tra i più importanti ci sono i seguenti:

  • Miglioramento del transito intestinale grazie al contenuto di fibre
  • Prevenzione dell’invecchiamento grazie all’alta concentrazione di antiossidanti
  • Aumento dei livelli di serotonina grazie all’azione della vitamina B6
  • Abbassamento della pressione sanguigna e dei trigliceridi
  • Effetti antinfiammatori.

Riso rosso fermentato: per quanto tempo assumerlo?

In realtà, non ci sono indicazioni specifiche per quanto riguarda il dosaggio giornaliero di riso rosso fermentato, poiché è molto variabile a seconda delle esigenze di ogni persona.

Se si desidera dimagrire, per esempio, è possibile assumerlo per il tempo necessario a raggiungere i risultati desiderati o includerlo in modo permanente nella propria dieta. D’altra parte, se lo si utilizza per controllare i livelli di colesterolo, il trattamento può richiedere mesi o anni. Infatti, alcuni studi hanno seguito i pazienti per circa cinque anni, dimostrando un’effettiva riduzione del colesterolo LDL.

Di conseguenza, il modo migliore per ottenere il giusto trattamento è quello di consultare un medico. Il professionista sarà in grado di guidarti nel modo più corretto in relazione al regime di trattamento e alla durata che dovrai seguire per ottenere i migliori risultati possibili.

Come assumere il riso rosso fermentato

Ci sono due modi di assumere il riso rosso fermentato: sotto forma di compresse e in chicchi. Bisogna tenere presente che i processi di fabbricazione in entrambi i casi sono diversi, per cui le compresse hanno una maggiore concentrazione di monacolina K, un elemento chiave nella riduzione del colesterolo.

In questo caso, avrai bisogno da una a quattro compresse al giorno, a seconda delle istruzioni del produttore.

D’altra parte, i chicchi di riso rosso sono più adatti quando si desidera dimagrire, perché sono molto ricchi di fibre. Inoltre, offrono il vantaggio di poterli includere nella dieta come un semplice pasto che ti aiuterà a sentirti più sazio durante la giornata.

chicchi-di-riso-rosso

Dosaggio giornaliero

Se si decide di assumere le compresse, la dose giornaliera di riso rosso fermentato può variare da 50 mg a oltre 600 mg. Tuttavia, per misurarne l’efficacia, è preferibile prendere in considerazione la concentrazione di monacolina K nel prodotto.

Come menzionato sopra, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) raccomanda una concentrazione di 10 mg per trattare il colesterolo, anche se alcuni studi suggeriscono che una dose giornaliera più bassa possa essere altrettanto benefica. Per questo motivo, troverai in vendita anche alternative con 2,5 mg di monacolina K.

Precauzioni e controindicazioni

Finora ci siamo concentrati sui benefici del riso rosso fermentato, per quanto tempo assumerlo e il dosaggio consigliato.

Tuttavia, è importante ricordare che ci sono alcune controindicazioni specifiche a questo integratore. Pertanto, in caso di dubbio, è meglio consultare un medico prima di iniziare il trattamento.

In particolare, il riso rosso fermentato comporta le seguenti controindicazioni:

  • Non deve essere usato da donne incinte o che allattano o da bambini al di sotto dei 12 anni di età.
  • Se stai già assumendo un qualsiasi farmaco anti-colesterolo, dovresti consultare il tuo medico per aggiustare il dosaggio giornaliero, dato che entrambi hanno proprietà simili.
  • Se consumi il riso rosso fermentato, non dovresti bere alcol, perché aumenta il rischio di danni al fegato.
  • L’interazione del riso rosso con pompelmo, niacina e statina aumenta il rischio di effetti collaterali.

giovanna
Giovanna Costahttps://mirodia.it
Appassionata di cosmesi sin da piccola, tanto da averne fatto il suo percorso non solo di studi, ma anche di vita, a Giovanna Costa dobbiamo nientepopodimeno che l’ideazione di questo blog.

Gli ultimi articoli