martedì, Agosto 16, 2022
HomeCapelliCome Lavare i Capelli? La Guida Definitiva

Come Lavare i Capelli? La Guida Definitiva

come-lavare-i-capelliSembra una domanda stupida, d’altronde non ci hanno insegnato a lavarci i capelli quando eravamo piccoli?

Tuttavia, la realtà è che non sempre lo facciamo correttamente.

In questo senso, anche se una buona igiene dei capelli è essenziale per la loro salute, un lavaggio inadeguato può indebolire i capelli, farli diventare fragili e portare all’effetto crespo.

Ecco perché abbiamo deciso di scrivere questa guida su come lavare correttamente i capelli, con i migliori consigli per una corretta routine che ti dia la massima protezione e cura.

Preparati in anticipo

Prima di iniziare a lavare i capelli o saltare nella doccia, ci sono alcune cose da considerare.

Innanzitutto, dobbiamo spazzolare bene i capelli per eliminare eventuali nodi e rimuovere i residui di prodotti come lacche o gel. Un altro vantaggio della spazzolatura è che stimola la circolazione del cuoio capelluto, soprattutto se effettuata con una buona spazzola. Se vuoi sapere come lavare i capelli nel modo migliore, inoltre, dovresti assicurarti di utilizzare prodotti di alta qualità per il lavaggio e anche un’acqua non troppo ricca di calcare e alla giusta temperatura.

Usa i prodotti giusti per i tuoi capelli

Ogni tipo di capelli ha le sue esigenze, qualcosa che non possiamo trascurare quando li laviamo. Quindi, se hai i capelli secchi, dovresti cercare prodotti che enfatizzano l’idratazione.

I capelli grassi, d’altra parte, hanno bisogno di alternative con proprietà seboregolatrici che aiutano a rimuovere facilmente l’olio in eccesso. Ma non trascurare l’idratazione: un cuoio capelluto secco può produrre ancora più sebo.

Una volta che queste esigenze di base sono state soddisfatte, sarà necessario osservare altre caratteristiche speciali. Per esempio, se hai i capelli colorati, dovresti usare uno shampoo che esalti il colore preservandolo al contempo. Ci sono anche opzioni speciali per capelli ricci, lisci o crespi, ecc…

E quali prodotti è meglio usare, nello specifico? Beh, il punto di partenza è il classico duo: shampoo e balsamo. Tuttavia, per un’idratazione extra, puoi occasionalmente sostituire il balsamo con una maschera.

Altre opzioni che puoi incorporare sono oli, sieri e lozioni pre-shampoo. Si tratta solo di provare quale combinazione si adatta meglio ai tuoi capelli.

Controlla la temperatura e la qualità dell’acqua

Come forse hai già sentito, non dovresti lavare i capelli con acqua troppo calda. Infatti, è meglio iniziare il lavaggio con acqua tiepida per aprire i pori dei capelli e permettere ai prodotti di penetrare meglio. Tuttavia, una volta rimossi tutti i prodotti, è buona norma effettuare un ultimo risciacquo con acqua fredda. Aiuterà a chiudere le cuticole e a donare maggior lucentezza.

Occorre anche prestare attenzione alla qualità dell’acqua. In molte case, ciò che esce dal rubinetto è un’”acqua dura”, cioè acqua che contiene calcio, magnesio e altri minerali, anche se disciolti abbastanza da non essere visibili a occhio nudo.

Con il tempo, questi minerali possono rendere i tuoi capelli secchi o opachi. Quindi, se possibile, prova a utilizzare un depuratore per l’acqua.

Come lavare bene i capelli

Ora che abbiamo tutto pronto, è il momento di lavare i capelli. Per farlo correttamente, dobbiamo solo seguire quattro passaggi:

Passaggio 1: applica un po’ di shampoo

Come detto, i prodotti per la cura dei capelli penetrano meglio nei capelli bagnati. Perciò, prima di usare lo shampoo, assicurati di bagnarli bene con acqua tiepida.

D’altra parte, è importante non esagerare con la quantità di prodotto utilizzato. Anche se la dimensione varia a seconda della lunghezza dei capelli, una quantità grande come una noce è di solito sufficiente. Inoltre, non applicare lo shampoo direttamente sul cuoio capelluto. Invece, mettilo nel palmo della mano e strofinalo un po’.

Quando distribuisci lo shampoo tra i capelli, concentrati sulla zona della radice. Assicurati di massaggiare bene il cuoio capelluto mentre applichi lo shampoo per rimuovere olio, pelle morta e residui di inquinamento ambientale. Poi, spingi la schiuma verso il basso per lavare il resto dei capelli. Non applicare lo shampoo direttamente alla metà delle lunghezze, perché potrebbe causare secchezza.

Passaggio 2: fai un primo risciacquo

Una volta applicato lo shampoo, è il momento di risciacquare i capelli. Per farlo, usa molta acqua tiepida e sciacqua bene il prodotto. Ricordati di farlo con attenzione, perché i capelli bagnati sono molto più fragili.

Passaggio 3: usa un balsamo e risciacqua

Quando laviamo i nostri capelli, non possiamo fare a meno del balsamo (a meno che non lo sostituiamo con una maschera per capelli). Questo prodotto fornisce morbidezza e idratazione ai capelli, oltre ad aiutare a evitare i nodi e a renderli più gestibili.

Quindi scegli l’opzione più adatta alla tua tipologia di capelli e applicala dopo il primo risciacquo. In questo caso, utilizzalo solo dalle medie lunghezze alle estremità, mai sul cuoio capelluto.

Lascia il balsamo in posa per almeno tre minuti e risciacqua con abbondante acqua. Ti raccomandiamo di risciacquare i capelli con acqua fredda, ma puoi anche rimuovere il prodotto con acqua tiepida e poi sigillare le cuticole con acqua fredda.

Passaggio 4: asciuga con cura

L’ultimo passo della routine su come lavare i capelli nel modo migliore è rimuovere l’acqua in eccesso. Per farlo, è bene usare un asciugamano di microfibra o di cotone, poiché lo sfregamento con asciugamani tradizionali può causare l’effetto crespo. Per evitare la rottura, non stropicciare o avvolgere i capelli nell’asciugamano. Basta tamponarli delicatamente.

lavare-i-capelli

Come lavare i capelli ricci

Molte di noi amano mostrare i loro capelli naturalmente ricci che regalano uno stile unico. Tuttavia, chi ha questo tipo di capelli vive l’eterna lotta contro secchezza ed effetto crespo. In questo senso, un aspetto chiave per migliorare l’aspetto dei nostri ricci è lavare i capelli in modo corretto. Ecco quindi una guida passo dopo passo ricca di buone idee.

Passaggio 1: districa i capelli

Normalmente, i capelli ricci non vengono mai spazzolati tra un lavaggio e l’altro, perché questo distruggerebbe i boccoli naturali. Per questo motivo, è essenziale districarli prima del lavaggio. Per farlo nel modo migliore, è opportuno applicare uno spray districante, un olio o un balsamo. Poi potrai utilizzare un pettine a denti larghi (o una spazzola morbida) per eliminare tutti i nodi. Fallo con attenzione, in modo da non spezzare i capelli.

Passaggio 2: applica correttamente lo shampoo

Sotto la doccia, bagna i capelli con acqua tiepida. Metti un po’ di shampoo idratante fra le mani e applicalo sul cuoio capelluto, massaggiando delicatamente. Poi distribuisci lo shampoo sulle lunghezze, evitando le estremità. Lascia agire per un paio di minuti e risciacqua abbondantemente con acqua tiepida.

NOTA: alcuni stilisti raccomandano di usare due shampoo. Uno per la pulizia profonda e il secondo dotato di proprietà più idratanti da applicare dopo il primo risciacquo.

Passaggio 3: usa balsamo e idratante

Una volta rimosso lo shampoo, asciuga un po’ i capelli prima di applicare il trattamento. Questo per evitare che l’acqua in eccesso impedisca ai prodotti di penetrare nella fibra dei capelli. Ora, puoi applicare un balsamo, una maschera idratante o qualsiasi altro prodotto per idratare i capelli. Cerca di utilizzarlo da metà lunghezza fino alle estremità, senza coinvolgere le radici.

Lascia agire per il tempo indicato sulla confezione. Infine, sciacqua con molta acqua, preferibilmente fredda.

Passaggio 4: asciuga i capelli e prepara lo styling

Per ridurre l’effetto crespo, è consigliabile utilizzare un asciugamano in microfibra. Usalo per tamponare delicatamente i tuoi capelli. Non strofinarli o stropicciarli, perché questo causerebbe solo rotture ed effetto crespo. Infine, mentre i capelli sono ancora bagnati, applica i tuoi prodotti preferiti per lo styling dei ricci. Questo ti aiuterà a ottenere risultati migliori.

Come lavare i capelli nel lavandino

Spesso abbiamo bisogno di lavarci i capelli in fretta, ma non possiamo entrare nella doccia. In questi casi, possiamo ricorrere al lavandino o anche al lavello della cucina.

Tuttavia, lavare i capelli nel lavandino potrebbe non essere così facile. Ma il trucco per farlo correttamente è utilizzare la tecnica giusta. Ecco come fare:

  1. Scegli il posto migliore: assicurati che il rubinetto del lavandino sia abbastanza alto per metterci la testa sotto. Se non ne hai uno, puoi usare recipiente all’interno del quale versare l’acqua.
  2. Preparati: raccogli tutti i prodotti che intendi usare. Poi metti un asciugamano sulle spalle e arrotola la maglietta che indossi (preferibilmente una che non ti dispiaccia bagnare). Se vuoi, puoi anche usare una panca o uno sgabello dove appoggiarti.
  3. Bagna i capelli: apri il rubinetto alla temperatura desiderata. Porta tutti i capelli in avanti, sollevandoli dalla nuca. Lascia che l’acqua scorra sulla testa, mentre massaggi il cuoio capelluto con le dita. Puoi usare una tazza per aiutarti a bagnare bene la nuca e i lati.
  4. Applica i prodotti: chiudi il rubinetto del lavandino e applica un po’ di shampoo, spalmandolo con le mani a partire dalle radici. Risciacqua con abbondante acqua, ripetendo la procedura di cui sopra. Fai la stessa cosa con il balsamo.
  5. Risciacqua e asciuga: sciacqua i capelli con acqua fredda. Una volta che tutti i prodotti sono stati risciacquati, tampona delicatamente i capelli.

Ogni quanto lavare i capelli?

La risposta breve è: quando sono sporchi. In effetti, non c’è nessun problema a lavare i capelli ogni giorno. Questa pratica non accelera la caduta dei capelli come si è soliti pensare.

Ciò che non è raccomandato è lavare i capelli tutti i giorni con lo shampoo, poiché la pulizia profonda può portare alla secchezza. Ecco perché ci sono molte opzioni per mantenere i capelli puliti su base giornaliera, come gli shampoo a secco e il metodo “no poo”, che comporta il lavaggio dei capelli con acqua e bicarbonato di sodio.

Tuttavia, questo non significa che dovresti smettere di usare lo shampoo convenzionale, poiché è essenziale per la pulizia completa del cuoio capelluto. Ecco ogni quanto lavare i capelli secondo la tua tipologia.

Capelli normali

Se hai i capelli normali, non avrai bisogno di lavarti i capelli ogni giorno. In generale, non dovresti lavarli più di due o tre volte alla settimana, ma la regola principale è di lavarli quando sono sporchi.

Capelli secchi

In questo caso, puoi distanziare un po’ di più i lavaggi: i capelli secchi ci mettono più tempo a sporcarsi, perché hanno meno oli. Pertanto, puoi impostare la tua routine per lavarli ogni tre o quattro giorni.

Capelli grassi

Questo tipo di capelli ha bisogno di lavaggi regolari, più frequenti che nei casi precedenti. Tuttavia, piuttosto che lavare i capelli tutti i giorni, la chiave è usare i prodotti giusti.

donna-capelli

Capelli ricci

In generale, i capelli ricci appariranno puliti con due o tre lavaggi alla settimana. Tuttavia, se i capelli sono molto fini, potresti aver bisogno di lavarli ogni due giorni. Per ricci più spessi, una volta alla settimana è sufficiente.

Ultimi consigli per una chioma fantastica

Con questo articolo abbiamo voluto coprire tutte le considerazioni su come lavare bene i capelli. Dai consigli di base a come lavare i capelli nel lavandino. Tuttavia, non possiamo andarcene senza offrirti alcuni consigli finali per avere capelli spettacolari e, soprattutto, sani:

  • Evita le alte temperature: acqua, asciugacapelli, piastre e arricciacapelli.
  • Non trascurare l’idratazione: ridurrà il crespo e renderà i tuoi capelli più sani.
  • Migliora la tua dieta: la salute si riflette anche nei capelli, quindi dovresti sempre puntare a una dieta equilibrata.
  • Attenzione ai prodotti: fai attenzione alle esigenze dei tuoi capelli e regala loro un trattamento specializzato. Inoltre, evita i prodotti contenenti parabeni, solfati e siliconi.

giovanna
Giovanna Costahttps://mirodia.it
Appassionata di cosmesi sin da piccola, tanto da averne fatto il suo percorso non solo di studi, ma anche di vita, a Giovanna Costa dobbiamo nientepopodimeno che l’ideazione di questo blog.

Gli ultimi articoli