lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeCapelliCome Pulire la Piastra per Capelli - La Guida Definitiva

Come Pulire la Piastra per Capelli – La Guida Definitiva

come-pulire-la-piastra-per-capelli

La piastra per capelli è uno degli strumenti di bellezza più utilizzati dalle donne nella loro vita quotidiana.

Pertanto, mantenerlo in buone condizioni è essenziale per aumentarne le prestazioni, la durata e per evitare di rovinare i capelli.

Vi state chiedendo perché la piastra puzza e non si riscalda come dovrebbe?

Probabilmente ha solo bisogno di una bella pulizia!

Continuate a leggere per capire come si pulisce la piastra per capelli e tornare a godere di uno strumento funzionante al 100%.

Sarà proprio come avere una piastra nuova di zecca!

Perché dovrei pulire la mia piastra per capelli

Normalmente, la pulizia e la manutenzione delle apparecchiature garantiscono loro una lunga durata e prestazioni migliori. E le piastre per capelli non fanno sicuramente eccezione!

In questo senso, con il tempo e l’uso continuo della piastra, le placche di ceramica tendono ad accumulare residui di prodotti per capelli, sporco e grasso. Si crea quindi sulle placche di ceramica uno strato che, a lungo andare, riduce il calore delle piastre e la qualità della stiratura.

Indirettamente, questo, oltre ad aumentare il tempo necessario per ultimare l’acconciatura, ha un impatto anche sull’esposizione al calore dei capelli, e ciò potrebbe causare gravi danni.

Quindi, se avete notato che la vostra piastra si riscalda meno di prima e dovete impiegare molto tempo per piastrare i capelli, forse avete individuato la causa dei vostri problemi.

Ma non preoccupatevi, non dovrete correre subito a comprarne un’altra. È sufficiente imparare a pulire la piastra per capelli in ceramica per poter tornare a sfoggiare acconciature perfette.

Continuate a leggere per scoprire come pulire la piastra per capelli di ceramica o a vapore. Vedrete che la vostra piastra tornerà ad essere come nuova!

Ogni quanto pulire la piastra per capelli

La frequenza di pulizia della piastra per capelli dipende dalla frequenza di utilizzo. Come si può immaginare, l’accumulo di residui sulle piastre che vengono quotidianamente non è comparabile a quello delle piastre che vengono utilizzate una volta alla settimana.

Per questo motivo, nel caso di piastre per capelli usate molto spesso, come, ad esempio, le piastre usate nei saloni di bellezza o dai parrucchieri, è consigliabile pulirle ogni settimana o ogni quindici giorni. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione anche l’uso che si fa dell’apparecchiatura. In questo senso, se viene utilizzata in combinazione con prodotti liscianti, sarebbe meglio pulire la piastra dopo ogni uso.

Se invece parliamo di piastre per capelli per uso domestico, potete pulirle ogni 15 giorni o mensilmente. Come abbiamo detto, però, tutto dipende anche dalla frequenza di utilizzo dell’apparecchiatura. Inoltre, come nel caso precedente, la piastra richiederà una pulizia immediata se viene utilizzato in combinazione con spray, lacca o prodotti liscianti.

Che cosa serve per pulire la piastra per capelli

Se vi siete resi conto che la vostra attrezzatura ha già bisogno di essere pulita, ma non sapete come togliere i residui di lacca dalla piastra, non preoccupatevi: vi spieghiamo la procedura passo dopo passo.

Tuttavia, prima di iniziare, è necessario procurarsi tutto il necessario per fare un buon lavoro.

Per pulire la piastra, sono necessari:

  • Tre panni puliti e morbidi che non graffino il materiale.
  • Bastoncini di cotone per rimuovere lo sporco dalle parti più difficili da raggiungere.
  • Alcol isopropilico
  • Acqua calda

Infine, è importante avere pazienza e tempo a sufficienza per portare a termine il processo con successo e ottenere i migliori risultati.

NOTA: prima di iniziare a pulire la piastra, verificate che non sia collegata alla presa di corrente e che non sia calda. Se è stata usata in precedenza, attendete che si raffreddi prima di procedere.

Come pulire la piastra per capelli step by step

Se avete notato che la vostra piastra non funziona più bene come prima, probabilmente è giunto il momento di pulirla. Quindi, procuratevi tutti gli strumenti necessari elencati sopra e seguite la spiegazione passo-passo che vi spiegheremo nei prossimi paragrafi.

Fase 1: Scollegare la spina e attendere che si raffreddi

È molto importante che la piastra sia fredda, sia per evitare di bruciarsi che per evitare di danneggiare l’apparecchiatura. Pertanto, se è stata in funzione di recente, è necessario spegnerla, staccare la spina e attendere che si raffreddi completamente prima di procedere.

Fase 2: Pulire con un panno e acqua tiepida

Immergete uno panno nell’acqua calda. Quest’ultima non deve essere eccessivamente calda.

Passate quindi il panno su una delle piastre, strofinando delicatamente per alcuni minuti, fino a rimuovere tutto lo sporco. Fate attenzione in questa fase e non strofinare troppo forte, per evitare di graffiare le piastre o di rompere le resistenze all’interno dell’apparecchiatura.

Eseguite la stessa procedura con l’altra placca di ceramica, ricordandovi di inumidire il panno con dell’acqua calda ogni volta che sarà necessario.

Fase 3: Utilizzare dei bastoncini di cotone

Per pulire le fessure e gli spazi più piccoli e difficilmente raggiungibili, utilizzate dei bastoncini di cotone. A tal fine, inumidite il cotton fioc con dell’acqua tiepida, senza farlo gocciolare. Quindi strofinate delicatamente i bordi di entrambe le placche di ceramica piastre fino a rimuovere i residui di sporco.

utilizzare-dei-bastoncini-di-cotone

Fase 4: Pulire con l’alcol

Immergete un secondo panno nell’alcol e strofinatelo delicatamente sulle placche di ceramica per rimuovere ogni residuo di sporco.

Se lo sporco è molto vicino ai bordi della piastra, potete usare uno spazzolino da denti a setole morbide. Tuttavia, fate molta attenzione: procedete con estrema cautela per evitare di graffiare le placche in ceramica della piastra! Sono molto delicate e potrebbero danneggiarsi.

NOTA: se non avete dell’alcool a disposizione, è possibile utilizzare una miscela di perossido di idrogeno e bicarbonato di sodio in parti uguali. Quindi utilizzare uno spazzolino da denti per stendere la miscela su entrambe le piastre. Ricordatevi infine di rimuovere tutti i residui con un panno.

Fase 5: Pulire l’esterno e asciugare la piastra

Se necessario, è possibile pulire l’esterno della piastra con un panno leggermente imbevuto di alcool. Vi basterà strofinare delicatamente, proprio come fate per i piatti!

Infine, rimuovere tutta l’umidità dalla piastra con un panno di cotone asciutto prima di conservarla o di riutilizzarla.

Come pulire la piastra per capelli senza alcol

Sebbene l’uso di prodotti chimici sia spesso consigliato per rimuovere lo sporco più ostinato dalle placche della piastra, sappiate che non è l’unica opzione. Quindi, se volete evitare l’alcol quando pulite la vostra piastra per capelli, non preoccupatevi: ci sono altre alternative!

Tuttavia, qualora decideste di evitare l’alcol, vi consigliamo di pulire la vostra piastra più frequentemente, per evitare che col passare del tempo si accumulino troppi residui difficili da rimuovere. Se volete sapere come pulire la ceramica della piastra per capelli senza alcol, ecco come farlo in dettaglio.

Per farlo, è necessario disporre di:

  • Acqua tiepida
  • Due panni di cotone morbidi
  • Bastoncini di cotone
  • Spazzolino da denti con setole molto morbide

Passo 1: Scollegare la spina

Come nel caso precedente, prima di procedere con la pulizia assicuratevi che la presa sia scollegata per evitare cortocircuiti. Inoltre, aspettate che si sia completamente raffreddata per evitare di bruciarvi e di danneggiare l’apparecchio.

Fase 2: Pulire le piastre

Immergere il panno nell’acqua calda e strizzare il liquido in eccesso. Quindi strofinare delicatamente il panno sulle placche della piastra.

Se lo sporco è troppo ostinato, aiutatevi con uno spazzolino da denti a setole morbide. A tal fine, bagnate lo spazzolino, eliminate l’acqua in eccesso e strofinate con cura sulle placche.

Se necessario, pulite accuratamente anche la parte esterna della piastra. Se volete potete anche utilizzare lo stesso panno.

Fase 3: Pulire i bordi

Con l’aiuto di un bastoncino di cotone inumidito, strofinate i bordi della piastra per rimuovere lo sporco. È possibile utilizzare anche uno spazzolino se i residui sono molto ostinati e difficili da rimuovere.

Fase 4: Asciugare

Infine, strofinare la superficie pulita con un panno di cotone per asciugarla bene e rimuovere tutta l’umidità. Inoltre, prima di riutilizzare la piastra, vi consigliamo di lasciarla asciugare almeno per qualche ora all’aria.

pulire-la-piastra

Come pulire la piastra a vapore per capelli

Se possedete una piastra a vapore e desiderate pulirla, sappiate che la procedura è molto simile a quella spiegata sopra per le piastre in ceramica. L’unica differenza è che in questo caso ci saranno due passaggi in più da seguire: svuotare e pulire il serbatoio!

Ecco, quindi, come pulire la piastra a vapore per capelli in modo semplice e veloce. Per farlo, è necessario disporre di:

  • Panni di cotone molto morbidi
  • Acqua calda
  • Alcol
  • Bastoncini di cotone
  • Uno spazzolino da denti a setole morbide che non usate più

Fase 1: Scollegare la spina

Se il ferro era in uso, scollegarlo dalla presa di corrente e attendere che si raffreddi. Inoltre, verificare che non vi sia più acqua nel serbatoio. Se si trova dell’acqua residua, assicurarsi di svuotare completamente il serbatoio.

Fase 2: Pulire le piastre

Per pulire le due placche della piastra, utilizzate un panno inumidito con acqua tiepida. Ricordatevi, però di rimuovere l’acqua in eccesso per evitare che il liquido penetri all’interno e danneggi i circuiti elettrici.

Sarà sufficiente strofinare entrambe le placche delicatamente con un panno umido. Se lo sporco è molto appiccicoso, potete anche aiutarvi con un vecchio spazzolino da denti inumidito con dell’acqua. In entrambi i casi, è fondamentale procedere con delicatezza per evitare di danneggiare l’apparecchiatura.

Se necessario, pulire anche il lato esterno della piastra seguendo le stesse precauzioni.

Fase 3: Pulire i bordi

Anche i bordi tendono ad accumulare residui di sporco e di prodotti di styling. Per pulirli potete utilizzare dei bastoncini di cotone inumiditi o uno spazzolino da denti dalle setole molto morbide se lo sporco è molto ostinato.

Fase 4: Pulire il serbatoio

Svuotate quindi il serbatoio d’acqua della piastra, sciacquatelo e pulitelo con un panno umido. Pulire il serbatoio del ferro con un panno umido. Fate molta attenzione e controllate che non rimangano residui all’interno.

Inoltre, si raccomanda di utilizzare acqua demineralizzata per riempire il serbatoio della piastra. In questo modo, eviterete che si rovini a causa dell’alta percentuale di calcare contenuta nell’acqua del rubinetto.

Fase 5: Asciugare

Completate la pulizia strofinando tutte le aree pulite con un panno morbido e asciutto e lasciate asciugare all’aria. Cercate di non usare la piastra finché non è completamente asciutta.

Una piastra pulita per acconciature impeccabili

Come si può notare, la durata di una piastra per capelli e il suo corretto funzionamento non dipendono solo dalla marca e dalle caratteristiche tecniche dell’apparecchio. Infatti, come abbiamo visto, la cura e la manutenzione giocano un ruolo fondamentale.

Pertanto, ricordate che la piastra deve essere pulita frequentemente, a seconda dell’uso che se ne fa. In questo senso, bisogna evitare che sulle placche della piastra si accumulino molta sporcizia e residui di prodotti per lo styling.

Se usate lacca, oli per capelli o prodotti liscianti, ricordatevi di pulire la piastra con un panno umido una volta spenta e raffreddata subito dopo l’uso.

Si raccomanda, inoltre, di non riporre la piastra caldo dopo l’utilizzo: prima di riporla nella custodia o nel cassetto, attendete che la temperatura si sia abbassata.

D’altra parte, durante la pulizia, evitare di utilizzare oggetti appuntiti sulle piastre per non danneggiare l’apparecchiatura. È anche necessario fare attenzione a non farla cadere, poiché alcuni dei suoi componenti interni sono molto delicati e potrebbero rompersi.

In conclusione, la manutenzione delle piastre per capelli è davvero molto semplice, basta farla con calma e con frequenza, per evitare che lo sporco si accumuli.

I vostri capelli vi ringrazieranno!

sara-mirodia
Sara Leone
È la super esperta di Mirodia per tutto ciò che riguarda i prodotti biologici, e da sempre studia la combinazione e le interazioni tra i prodotti naturali. Nessuna etichetta sfugge al suo occhio attento, ed è in grado di consigliare il miglior prodotto per ogni tipo di esigenza.

Gli ultimi articoli