lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeModaCome Pulire la Bigiotteria - La Guida Definitiva

Come Pulire la Bigiotteria – La Guida Definitiva

come-pulire-la-bigiotteria

Avete un’occasione speciale e volete essere bellissime?

Allora probabilmente state pensando di tirare fuori quei bellissimi gioielli che avete nascosto nella cassaforte di famiglia.

In tal caso, vi consigliamo di controllarli in anticipo per evitare brutte sorprese.

Ricordate, infatti, che con il passare del tempo è possibile che la bigiotteria si ossidi, cambi colore o addirittura arrugginisca.

Avete notato che i vostri gioielli hanno un aspetto strano, opaco o di un colore diverso dal solito e non sapete cosa fare?

In questa guida vi spiegheremo come pulire i più preziosi effetti personali in modo facile e sicuro.

Come pulire la bigiotteria con rimedi naturali

Indossare gioielli dà un tocco di eleganza e di potere che, a sua volta, conferisce sicurezza e presenza a chi li indossa. Se siete amanti dei gioielli e della bigiotteria in generale, probabilmente vi sarete imbattuti in qualche piccolo inconveniente indossandoli spesso e vi sarete chiesti più di una volta: come pulire la bigiotteria che diventa nera?

È fondamentale sottoporre di tanto in tanto i gioielli e la bigiotteria a un’adeguata manutenzione. Non preoccupatevi, la procedura non è affatto difficile. Ci sono, infatti, molti rimedi naturali che possono darci una mano nella cura dei nostri effetti personali più preziosi.

Siete curiosi? Continuate a leggere e scoprirete come rimettere la vostra bigiotteria a nuovo con semplicissimi rimedi naturali!

1. Sapone di Marsiglia

È stato dimostrato che il sapone di Marsiglia è un incredibile rimedio naturale in grado di rimuovere anche il colore giallastro dalla bigiotteria realizzata in materiali come il metallo e il vetro.

Vi state ancora chiedendo come pulire la bigiotteria in metallo? Bene, allora non pensateci due volte e seguite questi semplici passaggi per farlo utilizzando il sapone di Marsiglia:

  1. Trovate un contenitore e riempitelo di acqua calda.
  2. Prendete il sapone e tagliate delle piccole strisce sottili.
  3. Sciogliete le strisce di sapone nell’acqua calda.
  4. Trovate un piccolo panno o uno straccio e inumiditelo con l’acqua.
  5. Strofinate il panno sui gioielli da pulire.

Suggerimento: un altro modo per farlo è quello di immergere il gioiello direttamente nel preparato di acqua e sapone e poi risciacquare solo con acqua.

Alcol denaturato

Se siete in difficoltà e volete pulire i vostri gioielli il più rapidamente possibile, questo rimedio vi piacerà sicuramente. Per utilizzare l’alcol denaturato, seguite le istruzioni riportate di seguito:

  1. Prendete un contenitore, preferibilmente uno che usate solo per pulire i gioielli.
  2. Versate l’alcol nel contenitore, quanto basta per coprire i gioielli.
  3. Immergete i gioielli nel contenitore insieme all’alcol per almeno dieci minuti.
  4. Togliete i gioielli dall’acqua.
  5. Pulite e asciugate con cura i vostri gioielli per evitare di danneggiarli.

Aceto e limone

Se la vostra situazione è più complessa e non riuscite ancora a capire come pulire la bigiotteria annerita o come la bigiotteria che diventa rossa, il rimedio dell’aceto e del limone è la soluzione migliore.

La sua efficacia è dovuta al fatto che l’aceto bianco è infallibile nel rimuovere lo sporco e l’annerimento, in quanto conferisce lucentezza ai gioielli, oltre ad essere perfetto anche per i gioielli argentati e dorati.

D’altra parte, se dovete pulire gioielli in rame, ottone o alluminio, dovete mescolare l’aceto con il limone. Ma fate attenzione, i due ingredienti non devono essere miscelati direttamente. Per prima cosa è necessario mescolare l’acqua con il limone e poi aggiungere il composto all’aceto.

Suggerimento: è importante non utilizzare mai aceto e limone sulle pietre preziose, poiché sono molto sensibili e delicate alle reazioni chimiche. Questa miscela potrebbe far perdere loro lucentezza o, peggio, potrebbe provocare delle crepe sulla superficie, danneggiando irreparabilmente i gioielli.

Olio d’oliva

Un altro metodo molto efficace per lucidare i gioielli è quello di utilizzare l’olio d’oliva, un rimedio completamente naturale.

Per pulire i gioielli con l’olio d’oliva procedete come segue:

  1. Prendete un contenitore, che può essere tranquillamente un bicchiere dalle piccole o medie dimensioni.
  2. Riempitelo per metà con olio d’oliva.
  3. Immergete il gioiello per circa dieci minuti.
  4. Rimuovete il gioiello dall’olio.
  5. Sciacquatelo accuratamente con acqua fredda.

Suggerimento: È importante risciacquare molto bene i gioielli o i pezzi di bigiotteria con abbondante acqua fino a rimuovere completamente tutti i residui di olio e la sensazione di unto in modo che possa essere indossato comodamente senza alcun inconveniente.

olio-d-oliva

Dentrificio

Il dentifricio è un rimedio infallibile che le nonne consigliano dall’alba dei tempi. Più di una volta avrete sentito vostra nonna parlare di come pulire la bigiotteria con il dentifricio. Perché non provare? D’altronde si sa che le nonne ne sanno sempre una più del diavolo!

Per pulire la bigiotteria con il dentifricio, basta seguire questi semplici passaggi:

  1. Prendete il solito dentifricio che usate a casa.
  2. Spremete il contenitore del dentifricio e prelevatene una piccola quantità (meno di quella che usereste per lavarvi i denti).
  3. Spalmate il dentifricio sui vostri gioielli e strofinatelo delicatamente con le dita.
  4. Continuate a strofinare finché non si forma uno strato sottile sui gioielli.
  5. Prendete uno spazzolino da denti che non usate più e pulite accuratamente il gioiello finché non vedete che lo sporco è stato completamente rimosso.
  6. Infine, risciacquate bene con acqua fredda e asciugatelo finché non ci saranno più residui d’acqua.

Pomodoro

Potreste pensare che questo rimedio possa essere un po’ inverosimile perché non stiamo parlando di cucina. Tuttavia, è provato che se desiderate che la vostra bigiotteria sia lucida e brillante è possibile strofinarci sopra del pomodoro. E in questo caso il più grande vantaggio è non sussiste in alcun modo il rischio di danneggiare i vostri più cari effetti personali, quindi tentar non nuoce!

Potete anche schiacciare il pomodoro in una ciotola, lasciarlo crudo e immergere i gioielli nella poltiglia.  Dopo averli risciacquati con cura e pazienza e, naturalmente, asciugati, potrete indossarli. Vedrete, avrete un aspetto da diva!

Consigli per evitare che la bigiotteria si ossidi

L’ossidazione è un processo chimico che si verifica quando un metallo entra in contatto con l’aria, provocando immediatamente l’inevitabile processo di ossidazione che porta allo scolorimento o all’annerimento dei gioielli.

Se volete capire come non far ossidare la bigiotteria, seguite i nostri consigli per sfoggiare sempre dei gioielli brillanti che vi faranno sembrare delle regine:

  • Sappiamo che non sono unghie, ma è stato dimostrato che l’applicazione di uno smalto trasparente sui gioielli crea uno strato protettivo che impedisce il processo di ossidazione dei gioielli.
  • Una volta terminata la pulizia dei gioielli, è di vitale importanza risciacquarli continuamente con acqua fredda per rimuovere il prodotto utilizzato per pulirli e, naturalmente, asciugarli accuratamente per evitare di conservarli in condizioni di umidità.
  • Un ultimo consiglio è quello di testare la resistenza dei gioielli ai materiali con cui si intende pulirli. Questa operazione può essere effettuata in una zona poco visibile per evitare brutte sorprese.

annerimento-dei-gioielli

Consigli per pulire la bigiotteria in base al materiale

Abbiamo intuito che avete ancora delle domande irrisolte, quindi, per concludere questa guida nel migliore dei modi, vogliamo condividere con voi alcuni consigli per la pulizia della bigiotteria a seconda dei diversi materiali. Prendete appunti!

Oro

L’oro è un materiale altamente resistente all’ossidazione. Tuttavia, il passare del tempo e la costante esposizione agli agenti atmosferici possono comunque ossidarlo. Ecco, quindi, come pulire la bigiotteria dorata: per cominciare, è necessario sapere che è possibile utilizzare i seguenti materiali (naturalmente non contemporaneamente, ma separatamente, come rimedi diversi): Acqua e sapone, aceto o dentifricio.

Se avete prestato attenzione a quanto sopra, saprete già come utilizzare questi ingredienti, altrimenti tornate al paragrafo “Come pulire la bigiotteria con rimedi naturali” e leggete nuovamente con attenzione!

Acciaio

Se volete sapere come pulire la bigiotteria in acciaio, dovete conoscere il vostro principale alleato: l’aceto. È sufficiente un panno in microfibra e un contenitore con dell’aceto per immergere i gioielli, attendere qualche minuto, rimuoverli e risciacquarli molto bene con dell’acqua.

Argento

Per pulire l’argento si può utilizzare una semplice soluzione di acqua e sapone o, in alternativa, il bicarbonato di sodio. Un’altra soluzione è quella di pulirlo con acqua e sale o semplicemente con un panno impregnato di aceto.

Alluminio

Anche questo elemento è resistente alla corrosione, quindi un panno in microfibra impregnato con un po’ di aceto o con del sapone di Marsiglia saranno ottimi per far tornare i vostri gioielli in alluminio come nuovi.

giovanna
Giovanna Costahttps://mirodia.it
Appassionata di cosmesi sin da piccola, tanto da averne fatto il suo percorso non solo di studi, ma anche di vita, a Giovanna Costa dobbiamo nientepopodimeno che l’ideazione di questo blog.

Gli ultimi articoli