lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeModaCome Stringere i Jeans - La Guida Definitiva

Come Stringere i Jeans – La Guida Definitiva

come-stringere-i-jeans

Siete dimagrite o avete acquistato per sbaglio un paio di pantaloni troppo larghi?

Non preoccupatevi, tutto ha una soluzione!

In questo articolo vi mostreremo come stringere i vostri jeans preferiti per adattarli al meglio al vostro fisico senza dover cucire.

Vi sembrerà strano, ma per alcuni dei metodi che vi proporremo, non ci sarà assolutamente bisogno di ago e filo.

Continuate a leggere e vi spiegheremo come stringere i jeans in vita senza cucire, e come fare delle piccole modifiche su vita, gambe e caviglie ricorrendo ad ago e filo.

Vedrete che i vostri jeans saranno assolutamente perfetti!

Come stringere i jeans senza macchina da cucire

Se non avete delle spiccate capacità sartoriali e non volete rischiare di rovinare i vostri jeans con ago e filo, non preoccupatevi. In questo paragrafo vi spiegheremo come stringere i jeans in vita senza cucire. Potrete scegliere 4 metodi diversi. Vediamo insieme quali sono!

Metodo 1: Farli bollire

No, non è uno scherzo e non stiamo neanche pensando di preparare la cena. Sembrerà assurdo ma se fate bollire i vostri jeans oversize in una pentola di acqua bollente questi si stringeranno.

Non ci credete? Bene, provare per credere! I passaggi da seguire sono:

  1. Riempite la pentola con dell’acqua e metterla sul fornello, a fiamma moderata, finché l’acqua non bolle.
  2. Immergete i pantaloni nell’acqua bollente facendo attenzione a non scottarvi.
  3. Assicuratevi di inserire i jeans al contrario, con la parte interna rivolta verso l’esterno, per evitare che si scoloriscano troppo, soprattutto quelli di colore scuro.
  4. Lasciate bollire per circa 15-20 minuti.

Affinché il processo abbia successo, è importante che i pantaloni siano completamente coperti dall’acqua. È inoltre necessario monitorare costantemente il processo per evitare che l’indumento si bruci.

Tuttavia, va notato che questa può essere una soluzione temporanea, in quanto con il tempo i pantaloni possono tornare alla loro dimensione originale a causa dell’usura e dei lavaggi frequenti.

Metodo 2: asciugatura ad alta temperatura

Anche l’asciugatura ad alta temperatura può essere utilizzata per ridurre le dimensioni dei vostri jeans. E il vantaggio è che si tratta di un’alternativa molto semplice. Tutto ciò che dovrete fare sarà infatti:

  1. Lavare i jeans come di consueto.
  2. Impostare l’asciugatrice alla temperatura più alta e attendere che il processo di asciugatura termini.

Sebbene questa tecnica sia piuttosto efficace, si consiglia di non utilizzare questa procedura troppe volte sullo stesso capo, poiché il calore continuo deteriora le fibre del tessuto fino a romperle.

Metodo 3: lavarli in lavatrice

Molti si chiedono, inoltre: “come stringere i jeans in lavatrice?”. Bene, questo è un altro metodo infallibile e spesso molto utile per ridurre le dimensioni di un indumento. Ecco come procedere:

  1. Impostate la lavatrice con una temperatura elevata, facendo però attenzione che non superi i 70 gradi centigradi.
  2. Mettete i pantaloni in lavatrice e attendete il termine del ciclo di lavaggio. Evitate di aggiungere ammorbidenti o di lavarli con altri capi.
  3. Metteteli ad asciugare e il gioco è fatto.

Metodo 4: Stirarli

Un ultimo metodo efficace per stringere i jeans è quello di stirarli quando sono umidi. La procedura è la seguente:

  1. Lavate i jeans ad alta temperatura o fateli bollire come abbiamo spiegato nei paragrafi precedenti. Se desiderate stringere solo una parte specifica dei jeans potreste optare per la seconda opzione e far bollire soltanto la parte desiderata.
  2. Se disponete di un’asciugatrice, fate asciugare i pantaloni per eliminare l’acqua in eccesso ma assicuratevi di lasciarli umidi.
  3. Se non avete un’asciugatrice, potete lasciar colare l’acqua in eccesso sullo stendibiancheria finché i jeans non saranno umidi.
  4. Stirate quindi i jeans umidi finché non sono asciutti. Non utilizzate mai il massimo calore e non lasciate il ferro da stiro sui pantaloni per troppo tempo per evitare di danneggiarli o bruciarli.

Come stringere un’area specifica dei jeans

I jeans sono di solito i nostri fedeli compagni instancabili nella maggior parte dei nostri outfit. Grazie al loro design versatile, sono adatti infatti a quasi tutte le occasioni, da quelle più chic a quelle più casual.

Tuttavia, tutta la perfezione e la praticità di questo versatilissimo indumento svaniscono quando i jeans non si adattano perfettamente al nostro corpo. Per questo motivo, a causa dei vari modelli e delle diverse fisicità esistenti, talvolta è necessario effettuare delle piccole modifiche mirate per stringere delle aree specifiche dei jeans.

Ecco perché vogliamo spiegarvi come restringere i jeans in vita, sulle gambe e sulle caviglie per ottenere in ogni momento un look perfetto. E la cosa più importante è che non servono spiccate doti sartoriali: potete farlo tranquillamente da soli a casa!

stringere-un-area-specifica-dei-jeans

Stringere i jeans in vita

Se avete perso peso e i vostri jeans preferiti sono troppo larghi sulla vita, non dovete metterli da parte e smettere di indossarli. Al contrario, con qualche piccolo accorgimento riuscirete a farli calzare perfetti come prima! Vediamo insieme, quindi, come stringere i jeans senza cintura.

Il modo migliore per stringere la vita dei nostri jeans preferiti è l’uso delle pieghe, note anche come plissettature. Queste vengono realizzate all’interno dei jeans, in modo che non siano visibili da fuori, e contribuiscano a ridurne le dimensioni.

Per realizzarle, dovete seguire i seguenti passaggi:

  1. Prendete la misura della vostra vita o dei fianchi, a seconda dell’altezza dei pantaloni.
  2. Misurate quindi i pantaloni e, in base alla misura della vostra vita, segnate la larghezza delle pieghe. Vi consigliamo di farle sul retro dei jeans, tra i passanti della cintura, in modo che non si vedano. In alternativa potete anche farle sui fianchi dei jeans.
  3. Si consiglia di realizzare queste pieghe a “V”, in modo che si adattino meglio alla forma dei fianchi.

In alternativa potete utilizzare dell’elastico per stringere i jeans in vita. Tutto ciò che dovrete fare sarà fare due tagli in verticale all’interno della cintura dei jeans, uno per ogni estremità. Quindi, aiutandovi con una spilla a balia, inserite l’elastico da un’apertura, fatelo scorrere fino a raggiungere l’altra apertura e cucire entrambe le estremità.

Stringere i jeans sulle gambe

Se i vostri jeans sono troppo grandi sulle gambe non dovete necessariamente metterli da parte. Anche in questo caso potete risistemarli e continuare a indossarli. Ecco, quindi, come stringere i jeans sulle gambe:

  1. Misurate la circonferenza delle vostre gambe e quella dei pantaloni.
  2. Procedete a scucire l’area della cucitura laterale che desiderate ridurre.
  3. Per un risultato ottimale, stirate molto bene i jeans e assicuratevi di eliminare tutte le pieghe.
  4. Inserite degli spilli per fissare la misura segnata.
  5. Con i pantaloni ben stirati, iniziate a cucire con del filo per imbastire lungo la linea disegnata in precedenza.
  6. Rimuovete gli spilli e provare nuovamente i jeans per verificare che calzino correttamente.
  7. Fissate la cucitura con una macchina da cucire, rimuovete il tessuto in eccesso e scucite il filo per imbastire.

Stringere i jeans alla caviglia

Volete stringere i vostri jeans preferiti sulla caviglia? Bene, seguiteci e vi spieghiamo passo dopo passo come procedere. In questo caso, utilizzeremo lo stesso metodo usato per stringere le gambe:

  1. Iniziate misurando la larghezza che desiderate ottenere. Si consiglia di indossare i pantaloni per ottenere una misurazione più precisa. Ricordate di stringere i jeans gradualmente a partire dal ginocchio per ottenere un aspetto più uniforme.
  2. Prima di segnare la misura sui pantaloni, scucite la cucitura laterale partendo dal ginocchio fino all’orlo inferiore. Stirare l’area e poi segnare con una matita l’area da stringere.
  3. Eseguite questi passaggi su entrambe le gambe, in modo che siano uguali.
  4. Posizionate gli spilli in modo che il tessuto non si muova.
  5. Cucite quindi con del filo per imbastire seguendo la linea guida disegnata precedentemente.
  6. Alla fine, provate i pantaloni per verificare che calzino bene.
  7. Fissate la cucitura con la macchina da cucire e tagliate via il tessuto in eccesso.

Un altro metodo efficace è quello di utilizzare un semplicissimo elastico per capelli. Sì, avete sentito bene! Non ci credete? Continuate a leggere e scoprirete come stringere i jeans con l’elastico per capelli!

Per farlo sarà sufficiente scucire l’orlo dei pantaloni, piegarlo verso l’alto e inserire l’elastico. Fate quindi nuovamente l’orlo e cucitelo per nasconderlo. È facilissimo, vero?

fissate-la-cucitura-con-la-macchina-da-cucire

I vostri Jeans saranno sempre perfetti!

Con questi metodi potrete risistemare i vostri jeans preferiti in modo rapido e senza dover essere esperti di cucito. L’unica cosa che vi consigliamo è di avere molta pazienza e molto tempo per stringere i vostri jeans come si deve, in particolare se non lo avete mai fatto prima.

Inoltre, cercate di operare in uno spazio confortevole e di avere a portata di mano tutti gli utensili necessari. Reinventatevi, riciclate e con questi semplici metodi otterrete i vostri jeans ideali.

Gli ultimi articoli