lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeCorpoDove fa Meno Male il Tatuaggio? Posti Meno Dolorosi

Dove fa Meno Male il Tatuaggio? Posti Meno Dolorosi

tatuaggio

I tatuaggi sono una delle tendenze più popolari al mondo.

Una delle maggiori preoccupazioni di chi si avvicina per la prima volta a questo mondo è però quanto fa male un tatuaggio.

In verità la risposta varia a seconda della parte del corpo scelta e della propria resistenza al dolore.

Volete fare un tatuaggio ma non tollerate affatto il dolore? Allora continuate a leggere.

Vi spiegheremo dove fa meno male il tatuaggio per evitare di soffrire tanto durante il processo e vi proporremo alcune delle parti del corpo da prendere in considerazione.

Buona lettura!

Fattori che influenzano il dolore del tatuaggio

Prima di recarsi presso uno studio professionale, è bene informarsi sui quali siano i posti meno dolorosi per i tatuaggi. Per di più, bisognerebbe considerare anche altri fattori che potrebbero influenzare il livello di dolore del processo.

Ecco elencati di seguito quali sono i fattori più importanti da non trascurare.

1. Età e peso

Secondo alcuni studi, età e peso sono due fattori strettamente correlati al dolore che si prova quando si fa un tatuaggio. Con l’avanzare dell’età, infatti, la pelle diventa più delicata e soggetta a lividi. Inoltre, se siete molto magri o avete poco grasso corporeo, potreste avvertire maggiormente gli aghi della macchina.

2. Genere

La scienza ha dimostrato che le donne percepiscono il dolore più intensamente degli uomini. Ciò può essere dovuto a fattori fisici e chimici dell’organismo. Tuttavia, le donne accettano il dolore più degli uomini. Un tatuaggio sul fianco di una donna ne è un ottimo esempio.

3. Esperienza precedente con tatuaggi

Se avete già fatto tatuaggi in passato, probabilmente conoscete già qual è la soglia del dolore che il vostro corpo riesce a sopportare, quindi siete già preparati. Se non avete mai fatto un tatuaggio prima d’ora, sappiate che il primo potrebbe farvi un po’ più male.

 

esperienza-precedente-con-tatuaggi

Dove fa meno male il tatuaggio

Se è la prima volta che fate un tatuaggio e non volete assolutamente andare incontro a un’esperienza dolorosa, ecco un elenco dei posti meno dolorosi per i tatuaggi.

1. Spalla

A differenza di altre parti del corpo, sulle spalle non ci sono terminazioni nervose. Per questo motivo, alcune persone che hanno scelto di fare un tatuaggio sulla spalla affermano che il dolore si limita in realtà a una sensazione fastidiosa. Ciò permette al tatuatore esperto di lavorare molto più velocemente e con più tranquillità.

2. Braccio superiore

La maggior parte delle persone tatuate afferma che il tatuaggio fa meno male nella parte superiore del braccio. Per questo motivo, sui bicipiti e sulle zone circostanti vengono spesso eseguiti tatuaggi molto grandi e dettagliati.

In questo senso, il dolore provocato dai tatuaggi dietro al braccio, appena sopra il gomito, è ammortizzato dalla quantità di grasso e muscoli presenti in questa parte del corpo. Grazie a ciò, l’ago riesce a penetrare nella pelle senza causare molto dolore. Pertanto, il braccio superiore è uno dei luoghi più popolari per chi si avvicina per la prima volta al mondo dei tatuaggi.

3. Tibia

Grazie alle sue dimensioni e alla proporzione di grasso presente, la tibia è uno dei punti meno dolorosi per i tatuaggi. Così come per la spalla, anche nella tibia qui non ci sono terminazioni nervose, quindi il dolore è ridotto e quasi impercettibile.

Inoltre, la tibia ha una maggiore ammortizzazione rispetto ad altre parti ossee del corpo. Di conseguenza, è un’ottima alternativa se si sta pensando a una zona come il piede, che è uno dei punti più dolorosi per i tatuaggi.

4. Coscia

Senza dubbio, la presenza di grasso è un grande vantaggio se si vogliono evitare i punti più dolorosi per il tatuaggio. In questo caso, i tatuaggi sull’interno coscia sono un’ottima opzione se non si vuole sentire troppo dolore. Che si tratti di un tatuaggio laterale, frontale o nell’interno coscia, il dolore sarà minimo.

Infatti, i muscoli, il grasso e le poche terminazioni nervose rendono le cosce uno dei luoghi meno dolorosi per i tatuaggi. Tuttavia, l’interno coscia presenta molti recettori nervosi, quindi è bene tenerne conto prima di fare il tatuaggio.

5. Glutei

Se siete preoccupati di quanto faccia male un tatuaggio sui glutei, la verità è che non lo sentirete nemmeno! Come le cosce, anche i glutei hanno una grande percentuale di grasso, muscoli e poche terminazioni nervose. Questo è più che sufficiente per non sentire gli aghi durante il processo.

Inoltre, considerate le dimensioni e la loro lontananza dalle ossa, è possibile realizzare disegni grandi e appariscenti senza sentire le punture dell’ago.

6. Avambraccio

Molti pensano che i tatuaggi nella parte interna dell’avambraccio siano i più dolorosi, ma non è così. In effetti, non è così doloroso come sul collo o sui piedi. In realtà, anche se ci sono delle vene, questo non è un grosso problema per i tatuatori professionisti.

Tuttavia, vi consigliamo di evitare la zona del polso poiché il dolore può essere molto intenso.

Come sentire meno dolore durante un tatuaggio

Prima di fare un tatuaggio vi consigliamo di rivolgervi a un tatuatore di fiducia e chiedergli dove fa meno male il tatuaggio. Ma come si fa a sentire meno dolore quando si fa un tatuaggio? Bene, non esiste una formula segreta per non sentire nulla, ma questi piccoli trucchi possono aiutare a minimizzare il dolore:

  • Rimanete sobri quando fate un tatuaggio. L’alcol fluidifica il sangue e può causare lividi, aumento del dolore o danni alla pelle.
  • Chiedete al tatuatore di applicare un prodotto anestetico sulla pelle prima di iniziare. Questo può aiutare a ridurre al minimo il dolore.
  • Bevete acqua a sufficienza per mantenere la pelle elastica e tesa durante il processo.
  • Dormite a sufficienza il giorno prima dell’appuntamento con il tatuatore. Potrà sembrare strano, ma se sarete ben riposati, il vostro corpo riuscirà a sopportare meglio il dolore.
  • Non smettete di respirare mentre il tatuatore fa il suo lavoro. Non farete altro che aumentare il dolore percepito.
  • Chiedete al tatuatore di fare delle piccole pause quando sentite di non poter sopportare il dolore.
  • Non mangiate prima della seduta se intendete fare un tatuaggio sull’addome.

Infine, anche se questo non rientra nell’elenco dei consigli per capire come sentire meno dolore durante un tatuaggio, controllate sempre se il tatuatore pulisce e igienizza l’area di lavoro. Inoltre, assicuratevi che il tatuatore indossi i guanti durante tutto il processo. Questo è fondamentale per evitare infezioni sulla pelle e permettere alla ferita di guarire bene e in fretta.

tatuatore-pulisce-e-igienizza

Quali sono i punti più dolorosi per i tatuaggi?

Nei paragrafi precedenti ci abbiamo fornito un elenco dei luoghi meno dolorosi per farsi un tatuaggio. Senza dubbio, queste sono buone opzioni se è la prima volta che vi fate tatuare.

Vediamo adesso, invece, dove fa più male il tatuaggio. Se volete osare e non temete il dolore, ecco dove il tatuaggio fa più male.

  • Il volto
  • Il petto
  • Le ascelle
  • L’inguine
  • La schiena
  • I fianchi
  • Il ginocchio
  • In generale, sulle articolazioni
  • Il collo
  • Gli occhi
  • I piedi
  • I polsi

Questo non significa però che non possiate fare tatuaggi su queste parti del corpo. Potete tatuare qualsiasi area del vostro corpo, la scelta è vostra! Tuttavia, il dolore potrebbe essere molto più forte, per cui potrebbe essere necessario ricorrere a diverse pause, creme anestetiche o diverse sessioni, soprattutto se si tratta di un disegno molto grande.

Gli ultimi articoli