Mirodìa via Europa 8, Calimera (LE) Italy
+39 0832 1817240 info@mirodia.it
Close

Novità: Febo Biorestore con miele di melograno

Novità: Febo Biorestore con miele di melograno

Ho conosciuto Saverio diversi anni fa; in quel periodo, con degli amici bellissimi, organizzavamo cene sui terrazzi di Lecce, tavolate su cui mangiare pane buono e vino rosso, e ascoltavamo le storie di uomini e donne che avevano preso la propria vita e l’avevano riportata alla terra erano appunto, Storie Terragne.

Saverio era una di queste storie terragne, e all’epoca aveva da poco iniziato ad allevare api e produrre miele, avendo trovato un appezzamento di terra da coltivare in Salento dopo diverse vicissitudini.

Con Saverio siamo rimasti in contatto, anche se per lo più tramite social, e poco tempo fa, proprio su facebook, ho letto un post in cui Saverio diceva di aver prodotto, per la prima volta in Italia, il miele di melograno.

Ovviamente l’ho subito contattato, chiedendogli informazioni anche perché, non so voi, ma io non avevo mai sentito nemmeno nominare il miele di melograno.
Ed infatti, mi spiega Saverio, è la prima volta che viene prodotto in Italia, come specificato anche nel referto delle analisi polliniche che evidenziano un miele monofloreale di melograno, addirittura con purezza dell’80% (già al 45% di polline una specie viene considerata dominante).

Sono andato a trovarlo appena possibile e ha continuato a raccontarmi che già l’anno precedente aveva provato ad ottenerlo portando le api vicino ai melograni, ma senza risultati perché potendo, le api, evitano i fiori di melograno, preferendo fioriture più produttive.
Probabilmente, dice, la siccità di quest’anno le ha costrette a sfruttare il melograno, più resistente e longevo di altre piante.

Il melograno, simbolo di abbondanza e vitalità, aveva permesso alle api di sopravvivere e produrre quel miele ambrato, morbido e denso, dal sapore delicatissimo, rinnovando la meraviglia di una natura sempre pronta a donarsi in modo nuovo.

L’ho assaggiato e toccato, e sulla pelle mi da l’impressione di essere lievemente meno appiccicoso rispetto al millefiori che ho in dispensa, ha un nonsochè di ”leggero”. Il sapore è anche quello delicato, dolce ma gentile anche in gola.
Ho deciso di prepararne un balsamo con l’idea di dedicarlo alle pelli più sensibili, un pratico rimedio da usare su screpolature, irritazioni e cicatrici, volevo un balsamo che contenesse la forza vitale e rivitalizzante del melograno.

Molte delle persone che si rivolgono a Mirodìa soffrono di allergie o hanno una pelle estremamente sensibile, per questo motivo ho deciso di creare un prodotto senza allergeni dei profumi…e quindi senza profumo!
Dalla mia avevo ancora il miele che considero luce semi-cristallizzata che le api, maestre alchimiste, trasformano in nettare utilizzabile.

Come per le altre creme Febo, ho mescolato il miele alla cera d’api, unendo calendula e olio di canapa, per sfiammare e rigenerare la pelle, olio di crusca di riso per nutrirla delicatamente e olio di ricino per proteggerla e purificarla.

Sciolta la cera ho fatto unire dolcemente ogni ingrediente, fino a ottenere una mousse morbida, sofficissima che, spalmata sulla pelle, la nutre profondamente senza ungerla. Su viso e mani crea una protezione contro il freddo pungente, sul corpo ridona morbidezza e vitalità anche alle zone più stressate.

Dopo aver sottoposto la formula ai vari test chimico/fisici per testarne la stabilità e sicurezza, è finalmente pronta questa preziosa rarità, un’edizione limitata, neanche Saverio infatti sa se l’anno prossimo le sue api decideranno di produrre ancora il miele di melograno, e per questo mi sento ancora più fortunato ad aver potuto lavorare questa materia pregiata.

Vai alla scheda prodotto e acquista

 

Add Comment

Rispondi